Regolamento delle Sezioni

Regolamento delle Sezioni

DISPOSIZIONI GENERALI

* Art.1 – Costituzione e scopi delle Sezioni

*Art. 1 bis – Modalità di gestione dei Servizi
* Art.2 – Organi delle Sezioni
* Art. 2 bis – Sezione Interventi Sociali
* Art.3 – Assemblea degli iscritti alle sezioni
* Art. 4 – Comitato Esecutivo
* Art.5 – Coordinatore della Sezione
* Art.6 – Finanziamento delle Sezioni

REGOLAMENTO INTERNO DELLE SEZIONI

* Art.8 – Formazione
* Art.9 – Iscrizione alla sezione
* Art.10 – Diritti dei soci
* Art.11 – Doveri dei soci
* Art.12 – Organi della Sezione
* Art.13 – Assemblea ordinaria
* Art.14 – Comitato Esecutivo
* Art.15 – Validità dell’assemblea
* Art.16 – Elezioni del Coordinatore e del Comitato Esecutivo
* Art.17 – Compiti del Coordinatore e del Comitato Esecutivo
* Art.18 – Decadenza delle cariche sociali

Disposizioni generali

Art.1

Costituzione e scopi delle Sezioni

Le Sezioni sono strutture organizzative decentrate per realizzare attività specifiche nell’ambito delle finalità istituzionali del Centro Sociale Universitario – CSU.

Le sezioni  perseguono  finalità sociali e solidaristiche attraverso la realizzazione di iniziative e di attività nel campo dello sport dilettantistico, della cultura, del turismo e dello svago intese a :

1 – promuovere una più completa formazione umana e sociale mediante un sano e proficuo impegno del tempo libero;
2 – propiziare le condizioni per impostare e sviluppare positive interrelazioni personali (e con il contesto esterno) l’esaltazione dei valori dell’amicizia, della collaborazione, della partecipazione e della solidarietà;
3 – stimolare e sviluppare atteggiamenti e comportamenti di rispetto verso l’ambiente;
4 – sono vietati gli atti contrari alle norme statutarie e/o regolamentari e quelli che degradano o pregiudicano il clima di serietà, di rispetto e di civile convivenza.
Le Sezioni possono essere costituite quando ne facciano richiesta almeno dieci soci, che designano un Comitato promotore provvisorio per gli adempimenti organizzativi ed istruttori iniziali, in attesa dell’approvazione e del riconoscimento da parte del Consiglio Direttivo. Il Comitato promotore formula un’accurata relazione sulle esigenze che determinano l’istituzione e sugli scopi ed il numero minimo di iscritti che si prefigge la nuova sezione.
Non possono essere costituite più sezioni operanti nello stesso settore.
Il Consiglio Direttivo, nel riconoscere ed istituire le Sezioni, ne approva, eventualmente modificandole, le motivazioni, la denominazione, le caratteristiche e gli scopi ed il numero di iscritti. Il Consiglio Direttivo consegna  alle Sezioni il regolamento generale del CSU e il regolamento interno delle sezioni che ne disciplina l’attività e, solo ed obbligatoriamente, sulla base di documentato bilancio preventivo, i fondi necessari per lo svolgimento dell’attività stessa.

Ogni singola sezione in conformità con i regolamenti su citati deve redigere un proprio regolamento da sottoporre al Consiglio Direttivo.
Dopo il riconoscimento, deve essere data, a cura del Presidente del CSU, informazione ai soci dell’istituzione, delle Sezioni. I soci interessati debbono iscriversi alle Sezioni presso il Comitato provvisorio o gli organi direttivi e definitivi di ciascuna sezione, versando annualmente, entro i limiti stabiliti, gli eventuali contributi previsti dai regolamenti.

Art. 1 bis

Modalità di gestione dei servizi

I servizi forniti dalla Associazione, anche tramite specifiche  Sezioni, hanno per scopo la realizzazione operativa di tutte quelle attività di carattere previdenziale, assistenziale, ricreativo-culturale, sportivo, sociale, turistico e artistico, che concorrono a dare un contenuto finalizzato all’impiego del tempo libero dell’Associato.
A tal fine l’Associazione potrà organizzare e gestire, in proprio o a mezzo di privati convenzionati, strutture da adibire a bar, palestra, piscina e quanto altro non espressamente indicato, purché finalizzato al conseguimento di un beneficio per gli associati.

La precisazione delle attività che competono e caratterizzano i  vari servizi posti in essere dalla Associazione (tramite o meno Sezioni specifiche), devono essere configurate in modo esplicito con atto del Consiglio e la struttura incaricata alla realizzazione non può esercitare attività diverse da quelle assegnate, ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse e accessorie e comunque in via non prevalente.

Art.2

Organi delle Sezioni

Sono organi delle Sezioni:
a) l’Assemblea degli iscritti , che hanno versato annualmente gli eventuali contributi previsti dai regolamenti;
b) il Comitato Esecutivo, cinque membri, tra i quali il coordinatore.
Dopo il riconoscimento da parte del Consiglio Direttivo e non appena la sezione ha raccolto il numero minimo di iscritti, il Comitato promotore convoca l’assemblea che procede, a scrutinio segreto, all’elezione del Coordinatore e del Comitato Esecutivo.

Art. 2 bis

Sezione Interventi Sociali

E’ esclusivo compito del Consiglio Direttivo del Centro Sociale Universitario – CSU la gestione e l’organizzazione degli interventi sociali.

Art.3

Assemblea degli iscritti alle sezioni

Il Comitato Esecutivo è tenuto a convocare almeno due volte l’anno l’assemblea degli iscritti invitando a parteciparvi il Presidente del Centro Sociale Universitario – CSU.
L’assemblea degli iscritti elegge ogni 3 anni, salvi i casi di maggior frequenza per dimissioni, il Comitato Esecutivo e provvede ad integrarlo non appena se ne verifichi la necessità dopo aver esaurito le surroghe.
Le elezioni e le integrazioni avvengono per scrutinio segreto.
L’assemblea degli iscritti:
a) approva i programmi di attività della sezione, predisposti dal Comitato promotore o dal Comitato Esecutivo;
b) decide in ordine a nuove iniziative, compatibilmente con i programmi prefissati e le disponibilità di bilancio della Sezione;
c) discute ed approva i bilanci preventivi e consuntivi annuali. Tali bilanci verranno successivamente esaminati dal Consiglio Direttivo e sottoposti, per l’accettazione, all’assemblea generale dei Soci del Centro Sociale Universitario – CSU
d) delibera l’espulsione motivata  dell’iscritto, deferito al Consiglio Direttivo del CSU a cura del Comitato Esecutivo e su parere del Comitato Direttivo del CSU , ha facoltà di sospenderlo.
Gli atti delle assemblee delle Sezioni devono essere verbalizzati a cura del coordinatore e depositati presso il  Centro Sociale Universitario – CSU.

Art. 4

Comitato Esecutivo

Il Comitato Esecutivo è responsabile dell’attività organizzativa ed amministrativa della Sezione.
Il Comitato Esecutivo è tenuto ad agire collegialmente; può delegare taluna delle proprie competenze per particolari adempimenti, ma ne assume in ogni caso l’esclusiva e completa responsabilità. Nei casi di imputazione legale, mentre la responsabilità penale è personale, quella civile ed amministrativa sono solidamente a carico del Comitato Esecutivo.
Il Comitato Esecutivo:
a) predispone i programmi di attività sociale e propone eventuali nuove iniziative, anche suggerite dai singoli iscritti, all’assemblea della sezione;
b) predispone i bilanci preventivi e consuntivi annuali. Essi dovranno essere avvallati dal C.D. del Centro Sociale Universitario – CSU.

c) Pone tempestivamente in atto tutti i provvedimenti necessari al migliore funzionamento della Sezione ed al conseguimento dei programmi e delle iniziative stabilite;

d) Deferisce gli iscritti, nei casi di grave scorrettezza di comportamento, al C.D. del Centro Sociale Universitario – CSU.

e) Vigila, e ne è civilmente responsabile, a che solo gli iscritti partecipino all’attività della Sezione. Se questo, per un evento sporadico ed eccezionale non dovesse accadere, il comitato deve far firmare all’occasionale partecipante una liberatoria su eventuali incidenti gli dovessero o potessero accadere durante quell’attività.
e bis) In occasione di attività sportive o ricreative organizzate di concerto con altre associazioni e gruppi, e per valide motivazioni, la firma della liberatoria può non essere necessaria.
Art.5

Coordinatore della Sezione

Il Coordinatore della Sezione rappresenta la Sezione nei riguardi di terzi.
Il Coordinatore viene eletto ed è membro del Comitato Esecutivo. In tutti i provvedimenti della Sezione e in tutti gli atti della medesima che comportino assunzione di responsabilità o realizzazione dei programmi e delle iniziative stabilite, il Coordinatore può assumere impegni e decisioni validi ed efficaci per la Sezione ed il Centro Sociale Universitario – CSU solo con il pieno ed incondizionato consenso degli altri membri del Comitato Esecutivo, che ne condividono con lui ogni responsabilità.
Il Coordinatore cura l’accettazione delle iscrizioni e riscuote gli eventuali contributi annuali.
Cura la redazione dell’elenco anagrafico degli iscritti, che comunica semestralmente al Presidente del CSU.

Art.6

Finanziamento delle Sezioni

L’attività delle Sezioni viene esclusivamente finanziata con un fondo di dotazione annuale assegnato dal Consiglio Direttivo in conformità al bilancio preventivo approvato dall’assemblea generale dei soci.
Gli eventuali contributi degli iscritti vengono devolute esclusivamente al patrimonio del Centro Sociale Universitario – CSU.
La dotazione annuale della Sezione è proporzionale al totale degli iscritti ed è stabilita in base alle effettive esigenze della Sezione stessa.

Al suo secondo anno di attività, la sezione è obbligata a presentare il bilancio consuntivo. In mancanza di tale adempimento (bilancio consuntivo-bilancio preventivo) il CSU non erogherà alcun contributo per l’anno successivo.

Art.7

Responsabilità di gestione

La responsabilità inerente all’amministrazione ed alla gestione del patrimonio della Sezione cessa per gli organi sociali uscenti, all’atto del regolare passaggio di gestione, ferma restando la loro responsabilità per le operazioni compiute o in corso, anche se accertata successivamente.

REGOLAMENTO INTERNO DELLE SEZIONI

Art.8

Formazione

Su proposta di alcuni dipendenti dell’Università degli studi di Parma, a norma del precedente art.1, previo sondaggio tra il personale per constatare l’adesione di massima di un certo numero di dipendenti, si potranno aprire le iscrizioni per la costituzione di una sezione del Centro Sociale Universitario – CSU. La sezione sarà regolarmente costituita solo dopo l’avvenuta ratifica da parte del Consiglio Direttivo del Centro Sociale Universitario – CSU, e dovrà attuare i propri fini in base alle norme del presente regolamento.

Art.9

Iscrizione alla sezione

Ha diritto di iscriversi alla Sezione tutto il personale dell’Università degli studi di Parma, sia esso docente che tecnico/amministrativo e gli studenti in regola con il pagamento della tassa universitaria.
L’iscrizione è aperta tutto l’anno ( salvo norme particolari ) e dà diritto a essere membri effettivi della sezione.
Gli eventuali contributi per l’iscrizione alla sezione sono fissati dall’assemblea degli iscritti alla sezione e ratificati dal C.D. del Centro Sociale Universitario – CSU, salvo disposizioni diverse per particolari sezioni.

Art.10

Diritti dei soci

I soci delle sezioni regolarmente iscritti sono eleggibili alle cariche sociali, partecipano alle assemblee delle sezioni ordinarie e straordinarie con diritto di voto, fruiscono di tutte le iniziative deliberate dalla sezione e ratificate dal C.D. del Centro Sociale Universitario – CSU

Art.11

Doveri dei soci

Ogni socio è tenuto all’osservanza dello Statuto del Centro Sociale Universitario – CSU, dei deliberati degli organi sociali e al pagamento degli eventuali contributi deliberati dal Comitato Esecutivo.

Sono causa giustificata  per l’espulsione del socio dalla sezione, la non osservanza del comportamento e dello spirito delle sezioni, così come ampiamente precisato e descritto nell’art. 1 comma 2 punti 2,3 e 4.

Art.12

Organi della Sezione

Gli organi della sezione sono:
– l’Assemblea dei soci;
– il Comitato Esecutivo;
– il Coordinatore.
L’assemblea dei soci per l’elezione del Comitato Esecutivo e del Coordinatore è convocata almeno 15 giorni prima della scadenza di tali organi.

Art.13

Assemblea ordinaria

L’assemblea ordinaria è convocata almeno una volta all’anno con avviso personale agli iscritti, e con informazione anche al Comitato Esecutivo del CSU.L’assemblea approva il bilancio consuntivo e preventivo, delibera su tutte le questioni attinenti la gestione sociale , traccia le linee dell’attività del nuovo anno.

Art.14

Comitato Esecutivo

Il Comitato Esecutivo è composto da quattro membri più il Coordinatore che durano in carica 3 anni.

Art.15

Validità dell’assemblea

In prima convocazione l’assemblea è regolarmente costituita con la presenza della metà più uno dei soci mentre in seconda convocazione l’assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero dei soci intervenuti e delibera validamente a maggioranza assoluta dei presenti su tutte le questioni poste all’ordine del giorno. La seconda convocazione può avere luogo un’ora dopo la prima.

Art.16

Elezioni del Coordinatore e del Comitato Esecutivo

L’assemblea dei soci elegge a scrutinio segreto prima il Coordinatore e successivamente gli altri quattro membri del Comitato Esecutivo.
Il Comitato Esecutivo al completo nominerà al proprio interno un Segretario con il compito di tenere un resoconto delle sedute e dell’amministrazione della sezione. Il C.D. del Centro Sociale Universitario – CSU può richiedere alla sezione i resoconti delle sedute ed il controllo amministrativo.
Ove trattasi di sezioni sportive ed i soci lo ritengono opportuno, fra i membri restanti si nominerà un Direttore Tecnico.

Ove trattasi di sezioni sportive e si renda necessario dalle attività svolte, i membri possono nominare figure di riferimento (istruttori, guide) che posseggano i necessari requisiti e qualifiche.

Art.17

Compiti del Coordinatore e del Comitato Esecutivo

Il Coordinatore e il Comitato Esecutivo devono ottemperare alle funzioni previste dall’art.4 del Regolamento Generale

Art.18

Decadenza delle cariche sociali

Il Membro che per tre volte consecutive sia assente ingiustificato alle riunioni del Comitato Esecutivo decade.
La decadenza viene dichiarata dal Comitato Esecutivo, udito il membro interessato, che verrà sostituito seconda la procedura prevista dal presente Regolamento.

Art.19

Specificità normativa

Ogni Sezione  ed il Consiglio Direttivo del CSU medesimo, per il raggiungimento dei propri scopi, possono integrare il presente Regolamento con norme particolari, purchè vengano osservati i dettati e lo spirito dello Statuto del Centro Sociale Universitario – CSU.