Sei contento (o no) di come affronti studio o lavoro?

Pic by Jason Wally: Laughing (again)

Sei contento (o no) di come affronti studio o lavoro?

Giorgia è in gamba, sa che quando di impegna riesce in quello che fa ma poi, senza che se ne renda bene conto, a volte il timore di non riuscire a studiare a sufficienza per l’esame, il timore di non raggiungere i risultati che “dovrebbe” sembra che frenino la sua voglia e il suo coraggio di fare. Pare che i suoi propositi restino lì, fermi sulla linea di partenza.

Michele  ha qualche difficoltà a concentrarsi su quello che deve fare, gli piacerebbe chiedere aiuto a qualche compagno o lavorare insieme perchè pensa che sarebbe interessante… ma sembra quasi che ognuno debba fare solo per se’, come in una gara.

Guido sa di essere molto bravo, è convinto che i suoi compagni lo ammirino, ma a lui piace rimanere da solo a studiare e lavorare, non è mai riuscito a studiare insieme agli altri. La realtà è che questo succede poi anche in altri ambiti della sua vita, e si ritrova spesso solo.

Marco è molto stanco del suo lavoro. Ogni giorno si impegna, lavora come un pazzo eppure sembra che nessuno si renda conto di tutti i suoi sforzi. Lo stipendio è sempre lo stesso, gli basta appena a vivere, nessun riconoscimento di quello che veramente fa, vorrebbe andarsene via, magari all’estero, perchè non vede tante prospettive.

E tu?

Se hai risposto no…

E’ possibile che tu abbia risposto no di getto, in modo istintivo; puoi allora anche rimanere a pensare a tutte le motivazioni per cui hai risposto così, ma…ora ti è utile? Ci possono essere mille motivi. La cosa interessante è che spesso tanti motivi sono riconducibili a poche semplici cause. Tanti motivi possono essere riconducibili al fatto che ci si senta un po’ sotto stress, o a come le cose ci appaiono.

La bella notizia è che non è necessario continuare a sentirsi così. Possiamo cambiare le cose.

Adottare un approccio specifico a quanto ci accade tutti i giorni, anche nel lavoro o a scuola, è una chiave per cambiare le cose. La risata incondizionata è uno strumento che abbiamo a disposizione per cambiare le cose.
Ridere, anche se magari non ne abbiamo nessun motivo, ci fa cambiare, perchè cambia la chimica nel nostro corpo e così, in modo semplice, riusciamo ad allenarci a sentirci meglio, a stare bene con noi stessi. La conseguenza diretta e’ stare meglio anche con gli altri.
Sentirsi bene con noi stessi e con gli altri è il punto di partenza per fare meglio anche a scuola, all’Università, sul lavoro.

Se hai risposto si…

Ottimo. Se sei soddisfatto dei tuoi risultati nello studio o nel lavoro e questo è molto importante.
Potrebbe essere un buon motivo per venire a condividere con altri il tuo approccio positivo e dare un tuo contributo, prezioso.
Oppure, se per caso ti rendi conto che questo tuo stato d’animo a volte viene scalfito da qualche difficoltà o accadimento, forse venire a scoprire cos’è lo spirito interiore della risata potrebbe esserti utile.

In ogni caso…

Non vogliamo affermare che tutto sia roseo e che non esistano problemi e difficoltà. Esistono, eccome, ma la differenza la facciamo noi quando decidiamo come affrontarli.

Anche se forse non ci avevi mai pensato, la metodologia della risata “incondizionata”, che crea un cocktail chimico tale nel tuo corpo da aumentare l’ormone del buonumore, la serotonina, è un efficace strumento per sentirsi meglio in molte situazioni. La buona notizia è che in Università ora c’è un “club” nel quale puoi conoscere e applicare questa tecnica gratuitamente.

I Club della risata esistono per consentirti di verificare direttamente come una risata può portare benefici a te e a chi ti sta vicino. Nel club ci sono trainer internazionali che ti conducono e ti fanno conoscere la metodologia della risata senza motivo.

Le sessioni del club sono attive il giovedì il giovedì, ALMENO UNA VOLTA OGNI 15 GIORNI, ma talvolta più spesso e secondo un calendario che teniamo costantemente aggiornato, alle sessioni di Laughter Yoga / Laughter Therapy, al Campus Universitario.

Costa molto? La partecipazione al club e’ gratuita, secondo lo spirito della Laughter University.
Chi può partecipare? Il club della risata CSU è stato creato all’Università di Parma per STUDENTI, DIPENDENTI universitari e loro FAMILIARI. Tuttavia, nello spirito della Laughter University, è aperto a chiunque voglia condividere lo spirito interiore della risata.